Anpal Servizi, oggi il presidio al Ministero. La mobilitazione continua
28 febbraio 2019
COMUNICATO VERTENZA ANPAL SERVIZI

Roma, 28 febbraio 2019.- Si è tenuto questa mattina a Roma, in via Molise, presso il Ministero, il presidio dei lavoratori Anpal Servizi organizzato dai Sindacati di rappresentanza NIdiL Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp. Una delegazione è stata ricevuta da Francesco Vanin, consulente del Ministro Di Maio per le crisi aziendali, a cui sono state rappresentate nuovamente tutte le criticità relative alla ormai pluriennale vertenza dei precari all’interno di Anpal Servizi. I rappresentanti dei lavoratori hanno ribadito, quindi, con forza l’urgenza di definire ed avviare immediatamente un percorso di stabilizzazione per gli oltre 600 precari storici, con l'individuazione in tempi brevi di soluzioni condivise tramite accordi sindacali (come già attuati nel 2017), ma anche con l'avvio immediato di un piano di sviluppo dell'azienda. Vanin ha risposto che al momento non ci sono disponibilità di risorse specifiche e quindi il relativo stanziamento di fondi strutturali utili. La presa in carico della definizione di una strategia di salvataggio delle competenze e delle professionalità dei 600 lavoratori precari con contratti scaduti o in scadenza, che hanno già superato diverse selezioni a evidenza pubblica – ha ipotizzato Vanin – potrebbe concretizzarsi nel prossimo mese di giugno attraverso apposita destinazione di risorse specifiche. Tempi e modalità inaccettabili per le Organizzazioni Sindacali, che hanno chiesto un segnale immediato di avvio del percorso di stabilizzazioni: per questi motivi è prevista una nuova manifestazione a Montecitorio, in concomitanza con i lavori della Camera sul Reddito di Cittadinanza.