Navigator: risposte insufficienti. Servono impegni concreti
18 novembre 2021

Felsa Nidil Uiltemp: Risposte insufficienti per i Navigator.

L'appello ai Ministri Orlando e Brunetta: Servono impegni concreti

Roma, 18 novembre 2021 - "Riteniamo del tutto insoddisfacenti le risposte fornite dal Ministero del Lavoro, che non ci ha prospettato percorsi concreti per dare una soluzione positiva alla vertenza Navigator".

È quanto affermano i Segretari Nazionali di Felsa Cisl Nidil Cgil Uiltemp Uil, Luca Barilà, Silvia Simoncini e Gianvincenzo Benito Petrassi, a margine dell'incontro odierno tenuto, alla presenza delle Segreterie Confederali, con il Segretario Generale del Dicastero di via Veneto, Andrea Bianchi.

"Spiace inoltre sottolineare - proseguono i tre Segretari - che questa riunione è giunta solo dopo mesi di insistenti richieste e a seguito di un presidio cui hanno preso parte oltre 400 lavoratrici e lavoratori, quando è ormai prossima la scadenza dei loro contratti. È necessario conferire immediatamente un ruolo a queste professionalità nell'ambito del rafforzamento delle politiche attive del lavoro del nostro Paese, utilizzando le ingenti risorse provenienti dalle nuove misure e dal PNRR.

Non ci accontenteremo di soluzioni ponte che non abbiano come prospettiva la stabilizzazione di questi 2.500 lavoratori".

"Per questi motivi - concludono Barilà, Simoncini e Petrassi - chiederemo insieme alle Confederazioni di Cgil Cisl Uil un confronto con i Ministri Orlando e Brunetta, affinché sia avviata una interlocuzione di merito all'interno della compagine governativa per valorizzare adeguatamente le esperienze maturate, sull'esempio di quanto già sperimentato in altri settori".