Navigator, urgono procedure di reclutamento uniformi. L'allarme di FeLSA CISL, Nidil Cgil e UILTemp
31 dicembre 2021

“A fronte della parziale soddisfazione che abbiamo espresso, appena qualche giorno fa, in merito alla proroga dei rapporti dei navigator direttamente con Anpal Servizi, oggi dobbiamo stigmatizzare il ricorso alla clausola, inserita nei contratti individuali, che subordina la continuità occupazionale di queste lavoratrici e lavoratori ad un mero meccanismo contabile secondo cui al termine delle procedure concorsuali avviate da una regione in base al piano di potenziamento, indipendentemente dal tempo necessario e dal fatto se sia prevista qualche forma di premialità in favore di tali professionisti, si potranno interrompere tout court le collaborazioni in essere”. E’ quanto dichiarano i Segretari Nazionali di Felsa Cisl, Nidil Cgil e Uiltemp, Luca Barilà, Silvia Simoncini e Gianvincenzo Benito Petrassi, a seguito della stipula dei nuovi contratti dei navigator che sarebbero dovuti proseguire fino al 30 aprile 2022.

“Una sorta di gioco a tempo – aggiungono i sindacalisti – che il Ministero del Lavoro ha voluto inspiegabilmente innescare. Speriamo solo che possa rappresentare un pungolo per accelerare la conclusione dei concorsi, dai quali però non accetteremo che possano in alcun modo essere esclusi i navigator che tanto bene hanno fatto in questi anni. Come già avvenuto in Valle d’Aosta. E’ la riprova – asseriscono Barilà, Simoncini e Petrassi – di come questa modalità sia assolutamente discriminatoria perché lascia, come temevamo, ampi margini di discrezionalità alle singole regioni. Le quali, nonostante l’inserimento in finanziaria di una norma che prevede il riconoscimento di titoli preferenziali per i navigator, procedono ignorando totalmente questa indicazione”.

“Solleciteremo nuovamente al Ministro Orlando l’incontro già tante volte richiesto – concludono i Segretari di Felsa, Nidil e Uiltemp – e l’insediamento di un tavolo permanente di confronto, affinché siano assicurate modalità omogenee di reclutamento in tutto il territorio nazionale finalizzate a percorsi di occupazione stabile per tutti i navigator”.