Impostazioni cookie

I cookies registrano informazioni sui tuoi dispositivi e sulle tue preferenze per far funzionare il sito come ti aspetteresti. Hai il diritto di scegliere che tipi di cookies accettare. Ricorda che alcuni cookies sono necessari per le funzionalità del sito, quindi bloccarli potrebbe cambiare la tua esperienza durante la navigazione sul sito.
Sono cookie necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati sui nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo tali cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Non archiviano informazioni personali.
Questi cookie ci permettono di contare le visite e fonti di traffico in modo da poter misurare e migliorare le prestazioni del nostro sito. Ci aiutano a sapere quali sono le pagine più e meno popolari e vedere come i visitatori si muovono intorno al sito. Tutte le informazioni raccolte dai cookie sono aggregate e quindi anonime. Se non consenti questi cookie, non sapremo quando hai visitato il nostro sito.
Accetta tutti
Rifiuta tutti
Conferma le mie scelte
Felsa Cisl NIdiL Cgil Uiltemp UIL: In piazza con i Navigator per non disperdere un patrimonio professionale
17 novembre 2021
Roma, 17 novembre 2021 - I Sindacati rappresentativi dei Navigator confermano il presidio di domani, giovedì 18 novembre, a partire dalle ore 14:00, presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in via Veneto, angolo Via Molise. “Saremo in piazza con i lavoratori per chiedere al Governo di assicurare continuità all’esperienza professionale di circa 2.500 persone che hanno dato un enorme apporto al sistema delle politiche attive e contribuito a erogare ai cittadini più fragili dal punto di vista occupazionale livelli essenziali delle prestazioni, anche durante la pandemia”. Così i Segretari nazionali di Felsa Cisl, Nidil Cgil e Uiltemp Uil, Luca Barilà, Silvia Simoncini e Gianvincenzo Benito Petrassi. “Proprio adesso che ci prepariamo ad affrontare fasi cruciali per il futuro del Paese – aggiungono i sindacalisti – con la previsione di quasi un miliardo di euro di investimenti sulle politiche attive, sull’orientamento e sull’incrocio domanda-offerta, non possiamo rinunciare a professionisti che da due anni contribuiscono a rilanciare il sistema. Questo significherebbe andare contro l’annunciato piano di potenziamento dei Centri per l’Impiego e del complesso delle PAL, rischiando di privare molti CPI di personale necessario a garantirne la funzionalità”. “Confidiamo che da domani si avvii una interlocuzione fattiva con il Ministero – concludono Barilà, Simoncini e Petrassi – per giungere presto ad una soluzione positiva della vertenza e mettere in campo tutte le iniziative utili anche in vista dell’attuazione delle misure in tema di occupazione previste dal PNRR”.