Impostazioni cookie

I cookies registrano informazioni sui tuoi dispositivi e sulle tue preferenze per far funzionare il sito come ti aspetteresti. Hai il diritto di scegliere che tipi di cookies accettare. Ricorda che alcuni cookies sono necessari per le funzionalità del sito, quindi bloccarli potrebbe cambiare la tua esperienza durante la navigazione sul sito.
Sono cookie necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati sui nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo tali cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Non archiviano informazioni personali.
Questi cookie ci permettono di contare le visite e fonti di traffico in modo da poter misurare e migliorare le prestazioni del nostro sito. Ci aiutano a sapere quali sono le pagine più e meno popolari e vedere come i visitatori si muovono intorno al sito. Tutte le informazioni raccolte dai cookie sono aggregate e quindi anonime. Se non consenti questi cookie, non sapremo quando hai visitato il nostro sito.
Accetta tutti
Rifiuta tutti
Conferma le mie scelte
Ministero dell'Interno. Missione compiuta. Tutti i somministrati prorogati fino a fine anno
1 aprile 2022
In data 1 aprile 2022 è stata firmata la proroga, fino al 31 dicembre 2022, da parte dei 120 lavoratori impiegati in somministrazione presso le Questure di tutta Italia, nell’ambito del progetto Emas.com.

Tali lavoratori e lavoratrici fanno parte di un più ampio gruppo di circa 1400 giovani impiegati da più di un anno presso le questure, le prefetture e le commissioni ed operanti nel settore dell’immigrazione, il più interessato dall'emergenza Ucraina. 
In particolare i lavoratori delle questure del progetto Emas.com, erano rimasti ingiustamente esclusi a causa di un'interpretazione restrittiva dell’art 33, co 1, del decreto legge 21 marzo 2022, che ha invece consentito la proroga, al 31/12, per tutti gli altri colleghi.

Tale situazione ha poi trovato l’apice nella giornata di sciopero proclamata per la data del 31 marzo 2022 che ha visto la partecipazione non solo dei lavoratori interinali del progetto Emas.com ma anche di tutta la platea di somministrati presso il Ministero, in solidarietà con i propri colleghi con cui hanno condiviso, in quest’ultimo anno, un percorso comune.

Nella giornata del 31 marzo, tuttavia, grazie all’intervento della Ministra Luciana Lamorgese, ed alla disponibilità dei Prefetti Saverio Ordine e Giuseppe De Matteis è stato raggiunto l’esito sperato consentendo ai 120 lavoratori del progetto Emas.com la proroga del contratto fino al 31/12, aggiungendosi cosi ai 1257 colleghi interinali.

Come organizzazioni sindacali riteniamo più che soddisfacente il risultato ottenuto fino ad oggi per tutti i circa 1400 lavoratori che è stato possibile grazie anche al costante dialogo tra le scriventi sigle e l'Amministrazione che non ha mai dubitato dell’importanza dell’apporto lavorativo fornito da tutti i lavoratori impiegati presso il Ministero dell’Interno.